Windows 10 News da BeLabs.it

Windows 2018 Update mette a rischio dati e stabilità di sistema

L’aggiornamento Windows 10 October è causa di parecchi guai e lamentele per alcuni “effetti collaterali” assai poco graditi all’utenza.

 

Ci sono un non trascurabile numero di segnalazioni, su Reddit e altri forum online, di un’anomala perdita di dati susseguente l’ultimo aggiornamento di Windows 10 chiamato October 2018 Update rilasciato nei giorni scorsi da Microsoft.

Tale aggiornamento (etichettato come 1809 Updatebuild 17763) è al momento rilasciato in automatico agli utenti del programma Windows Insider, ma dato che è disponibile manualmente anche per gli utenti al di fuori del programma Beta, l’effetto indesiderato di cui sopra ha colpito un buon novero di ignari utenti che si sono ritrovati con profili utenti svuotati delle impostazioni e dati, irrimediabilmente andati perduti al successivo riavvio dopo l’installazione. L’eventuale “rollback” alla versione precedente (April 2018 Update) non riesce a risolvere il problema in quanto la cartella Windows.old risulterà vuota e quindi il sistema fallirà nell’effettuare il ripristino di sistema.

Oltretutto sono presenti altri bug conclamati : uno è inerente un potenziale aumento del consumo di risorse e peggioramento delle prestazioni  del sistema in presenza del driver Intel Audio Display, con conseguente aumento anomalo del consumo di batteria nel caso di computer portatili dotati di tale funzionalità, un altro riguarda un comportamento erratico del Task Manager che lo rende inaffidabile e potenzialmente inutilizzabile per i costanti lampeggii e indicazione erratica dei valori di consumo della CPU, un altro ancora è riferito ad Edge che non riesce a “navigare” se la rete è impostata come privata e IPv6 è disattivo…

Al momento Microsoft avrebe bloccato la distribuzione di tale aggiornamento in attesa di risolvere questi bug e comunque vale la pena ricordare l’importanza di una costante procedura di backup per i propri dati (e non solo in concomitanza con gli aggiornamenti di sistema!) per non trovarsi in situazioni critiche poi…

Fonte: HwUpgrade – Foto:  Max DeRoin da Pexels

Condividi su:
Torna su