Inquinamento dell’aria

Tecnicamente si parla di inquinamento atmosferico quando è presente un’alterazione della qualità dell’aria conseguente all’immissione di agenti inquinanti, in quantità tali da modificarne la salubrità e poter causare danno diretto od indiretto per la salute dei cittadini, per l’ambiente o che possa causare un danno a beni, siano essi pubblici o privati.

Inquinamento-aria
Esempio di emissioni in aria

Per ciascuna sostanza considerata inquinante l’attuale legislazione (derivante dal decreto legislativo 155/2010 ) prevede una serie di valori limite che determinano o meno una situazione di inquinamento, nonché le tempistiche di osservazione dei fenomeni in questione.
Le autorità hanno altresì stabilito tutta una serie di direttive riguardo gli strumenti e le metodologie d’analisi idonee alla misurazione certificata del livello di ciascun inquinante per avere dati conformi alle norme e che siano confrontabili con suddetti limiti legali.

Tra gli inquinanti soggetti a limiti di legge e che sono obbligatoriamente monitorati dalle autorità (in primis Arpa regionali), quelli più comunemente sottoposti ad analisi da parte di centraline mobili sono:

  • Ossidi di azoto: NOx, NO2;
  • SO2;
  • CO;
  • O3 e i precursori dell’ozono;
  • Polveri sottili PM2.5 e PM10;
  • Benzene

Normalmente sono anche analizzati (sebbene non soggetti all’obbligo di monitoraggio come quelli riportati sopra) i gas metanici e non metanici (M/NMTHC), toluene, xylene (ortho e para), H2S.

Monitoraggio della qualità dell’aria

L’inquinamento dell’aria è uno dei temi su cui si gioca gran parte del benessere delle attuali e future generazioni: del resto l’aria è un bene primario e sempre più messo a rischio da attività allotropiche, spesso in modo irresponsabile o involontario.

Le attività di rilevazione e monitoraggio (in gergo “campagna di misura o di monitoraggio”) permettono quindi di avere una misura del livello di inquinamento (e quindi della relativa qualità) dell’aria in una data zona dove si effettua il campionamento. I risultati di questa operazione possono fornire tutta una serie di importanti informazioni quali l’impatto ambientale di una industria o attività lavorativa, l’andamento nel tempo dell’inquinamento dovuto a flussi di traffico o altri eventi periodici, la presenza di eventi eccezionali o di comportamenti illeciti (tipo discariche abusive, sversamento di sostanze tossiche eccetera) e così via.

 

Disponiamo di attrezzature idonee a varie tipologie di campagne, da misurazioni giornaliere a monitoraggi prolungati nel tempo, a seconda delle esigenze specifiche di ciascun committente. I nostri sistemi sono dotati di apparati di raccolta dati provenienti dagli strumenti e dai sensori di supporto (come quelli meteo per esempio) e questi dati raccolti possono essere forniti “grezzi” direttamente al cliente così come sono acquisiti dagli strumenti oppure sottoposti ad analisi ed integrazioni successive per essere utilizzati su una variegata gamma di report tabellari, grafici o cartografici, a seconda delle specifiche esigenze di ciascuna “campagna”.

Possiamo inoltre proporre il noleggio “a freddo”, per periodi più o meno brevi, di strumenti e equipaggiamenti di analisi aria che possono essere utilizzati dal cliente come meglio risponde alle sue esigenze ed aspettative.

Per avere un contatto commerciale, chiedere informazioni o prenotare il servizio, utilizzate il form sotto oppure chiamateci allo 051/0546163 .